Il Design della Comunicazione rappresenta in senso trasversale tutto ciò che oggi un’impresa e il proprio brand possono fare al fine di trasmettere al mercato la propria identità, i propri prodotti e servizi, i propri valori, il proprio operato.

L’intero linguaggio dei segni, il visual design, la scrittura,  la fotografia, le arti visive in generale, il web content design e tutte le sfaccettature del mondo digitale, sono oggi i pilastri alla base del Communication Design.

Chi è il Communication designer

Il professionista del Communication design padroneggia una vastità di competenze che un tempo erano decisamente più distribuite tra persone diverse.

Competenze tecniche, esperienze, conoscenze, e quant’altro; che non devono e non possono però mai perdere di vista un ingrediente fondamentale: la creatività, l’unica cosa che non si impara quasi mai da zero, la si trova dentro di sé e poi la si coltiva.

Oggi, con l’evoluzione del mercato, sono nate nuove definizioni, nuove competenze e argomenti diversi ma inevitabilmente confluenti al completamento del quadro del design della comunicazione. Parliamo per esempio di design in ogni salsa: creative design, web design, digital design, interaction design, ux design, ui design, presentation design, brand design, sound design, content design, e poi ancora oltre al design SEO copywriting, webwriting, marketing automation, digital storytelling, call to action, content creation, digital content strategy, ambient media, web animation, motion graphic, videomaking… E l’elenco continua molto a lungo.

Tutto ciò non vuol significare che il professionista di questa disciplina possa essere uno specialista in ciascuna di queste competenze. Sarebbe impossibile e probabilmente anche poco produttivo. Deve però, per contro, essere in grado di gestire in autonomia e con grande competenza globale un intero processo di comunicazione che passa attraverso il mare di questi contesti, senza perdersi e riuscendo a orientarsi mantenendo un focus sulle proprie verticalità.

Saprà infine farlo per sé stesso o per conto di un’impresa o un’agenzia che lo richieda,  e anche in sinergia con altri professionisti.

Mi piace sintetizzare un po’ tutti questi concetti attraverso questa frase:

Quando creatività, conoscenza, studio, esperienza e competenza cadono a cascata in campi diversi, il proprio talento può esprimersi senza barriere né limiti.

Cosa offro alle imprese e alle agenzie

Ecco dunque, di seguito, una panoramica di macro aree di intervento che ho incontrato nel mio percorso professionale e delle quali oggi mi ritengo in grado di gestire le fasi di processo, a volte in autonomia, altre in collaborazione con altri professionisti.

  • Definire gli obiettivi, cosa, come, a chi comunicare.
  • Individuare il mix di strumenti e canali da cui partire per cominciare a comunicare bene.
  • Studiare, analizzare e creare la percezione che le persone (consumatori, spettatori, follower) dovranno avere del brand, dell’impresa e dei prodotti/servizi offerti.
  • Progettare l’identità visiva (logo, payoff, colori, tratti, tipografia, stili, linguaggi, toni di comunicazione, ecc.) costruendo nel tempo un’immagine e una personalità di marca all’interno del proprio mercato.

    Le attività specifiche tecniche di mia competenza in questo ambito sono:
  • Logo design
  • Brand identity design
  • Digital Graphic design
  • Desktop publishing
  • Digital imaging
  • Web / UI design
  • Motion design
  • Si tratta della progettazione dei contenuti visivi per la comunicazione digitale: il confezionamento estetico che deve supportare la progettazione dei contenuti di marketing sui social network, la realizzazione grafica degli elementi che compongono una landing page che si rispetti, gli asset grafici per campagne adv online e social ads, l’uso del colore e dei contrasti secondo gli standard di accessibilità; e così via.

    Un’attività oggi in contiua evoluzione, perché deve seguire le logiche che cambiano, i comportamenti degli utenti che si modificano, le tecnologie che si evolvono.

    Occupandomi di design e di comunicazione per le imprese da quando il web non esisteva, ho imparato a conoscere e comprendere i nuovi linguaggi e le logiche che nel tempo si sono evolute, raggiungendo una maggiore consapevolezza e una metodologia progettuale più efficace dei contenuti visivi, per il web e i social network, ma anche per quei media tradizionali ancora validi e immortali.
  • Nella mia vita ho scritto centinaia di testi. Ho scritto interi progetti di comunicazione, testi per i company profile, brief e i claim di campagne pubblicitarie, pay-off dei marchi e alcuni spot radiofonici. Ho scritto o editato testi didattici e ho buttato giù anche il testo di qualche canzone.

    Ho scritto o rielaborato testi per siti web, blog e articoli online, nomi per nuovi prodotti, rami aziendali e nuove imprese. Ho scritto qualche libro, un paio raccontano di storie mai pubblicate, un altro racconta di musica ed è in libreria.

    Oggi scrivo e rielaboro testi per il web per conto di aziende che me lo richiedono, o semplicemente per il piacere di scrivere pubblicando articoli e contributi su social e blog.

Hai bisogno di più dettagli?